LINEA DIRETTA CON L'ARCHITETTO | SOLO CHIAMATE | Lun - Ven : 9-12 / 16-17

Architetto Consiglia

La casa di due architetti

casa-architetti

E’ la casa di due architetti argentini, María Victoria Besonías e Guillermo de Almeida, e si trova a Villa Udaondo, nella provincia di Buenos Aires, in Argentina.

L’edificio sorge in un campo di un piccolo condominio di 16 lotti situati in una zona della provincia di Buenos Aires, tradizionalmente occupata da aziende agricole. Questo sito è una garanzia a lungo termine che assicura il mantenimento di una posizione di privilegio per la qualità della vita e per il suo elevato valore paesaggistico.

La coppia di architetti che ha progettato la casa, e che la abitano, ospita occasionalmente i loro figli. Per questo la casa doveva essere predisposta a ricevere molti visitatori. Inoltre una condizione dettata dalle loro esigenze pratiche era che l’edificio dovesse svilupparsi interamente a piano terra.

Il progetto ha affrontato la risoluzione della sicurezza senza modificare il buon risultato estetico. Le due facciate vetrate di 14 metri di lunghezza sono gli elementi essenziali della composizione architettonica. Per ampliare la necessità di luce e consentire la ventilazione all’interno degli ambienti è stato necessario creare dei cortili interni dove la protagonista è la vegetazione insieme all’acqua. La facciata anteriore protegge la privacy degli abitanti della casa con un brise soleil in legno autoctono. Mentre nella parte posteriore una tenda a rullo di metallo (che quando è aperta scorre sotto il tetto) assicura dall’intrusione di estranei, e si attiva premendo un tasto.

Qui potete visitare il loro sito: Besonías Almeida House

Besonías Almeida House - vista sul giardino Besonías Almeida House - vista della cucina Besonías Almeida House - vista su uno dei due cortili Besonías Almeida House - vista pranzo Besonías Almeida House - il brise soleil in legno in facciata Besonías Almeida House - facciata principale interno della Besonías Almeida HouseBesonías Almeida House - pianta

ARTICOLO DI MARIA GRAZIA MANCA Copyright ©
Si autorizza la riproduzione parziale o totale solo se presente un link al presente articolo